cialis online us

Curavarici.it: curare le varici e le gambe stanche

Come risolvere efficacemente il problema delle varici

Curiamo le varici: Ma… non dimentichiamoci delle arterie!

Curiamo le varici: Ma... non dimentichiamoci delle arterie!

Cura delle varici

Ma… non dimentichiamoci delle arterie!

Nel mese di giugno, quando il caldo si fa più intenso, la circolazione può facilmente subire scompensi o alterazioni: l’aumento della temperatura ma anche il carico di tensioni accumulate nella prima parte dell’anno e le tante ore trascorse in piedi, magari con calzature costrittive e non adeguate, possono rendere più difficile il circolo del sangue.

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche

Ecco allora che, con l’ingresso ufficiale dell’estate, possono comparire o peggiorare i disturbi circolatori, come varici e flebiti, spesso accompagnati anche da gonfiori alle caviglie e alle gambe, che, tra l’altro, se si segue una dieta squilibrata o se lo stress è troppo alto, sono accompagnati da sensibili rialzi dei livelli di colesterolo pericolosi per il cuore e le arterie. Essi, infatti, favoriscono la genesi di patologie più serie, quali aterosclerosi, ictus ed infarto.

Questi disturbi sono segnali di malessere da non sottovalutare e, per evitare che si cronicizzato, vanno affrontati con i rimedi naturali specifici.

Visita quest’altro post che ho scritto per scoprire quali sono gli altri  consigli che devi seguire per la  prevenzione delle varici

Il flusso sanguigno, come si sa,  è governato dal cuore, la “pompa” pulsante che governa il flusso sanguigno. In media nel corpo di un adulto scorrono 5 l di sangue che irrorano tutto il corpo.

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche

Il sistema circolatorio è composto da una serie di vasi che sono:

  • Arterie
  • Vene
  • Capillari

L’elasticità dei vasi fa sì che il loro diametro si modifichi in base al volume di flusso ematico che li attraversa. Essi pertanto fungono da contenitori che stabiliscono il confine e la direzione del sangue.

Quando il cuore si contrae (sistole), spinge il sangue ricco di ossigeno nelle due arterie primarie:

  • Aorta
  • Polmonare

Queste due arterie sono collegate ad altre di diametro sempre più piccolo e ai capillari (piccolissimi vasi che irrorano i tessuti e rilasciano l’ossigeno); quando invece il cuore si rilascia (diastole), il sangue rifluisce al muscolo cardiaco tramite i capillari venosi e la vena cava superiore e inferiore.

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche

Il sangue che si trova nelle vene è “inquinato” di scorie ed anidride carbonica, quindi è povero di ossigeno e da un colore più scuro.

Rientrato nel cuore, il sangue “sporco” viene filtrato e depurato dagli alveoli polmonari, si ricarica di ossigeno e ridiventa rosso chiaro, pronto per tornare in circolo tramite le arterie aorta e polmonare: così il processo riparte.

Quindi all’interno del nostro corpo arterie, vene e capillari compongono l’architettura di una sorta di “albero”, estremamente ramificato, che trasporta il sangue ricco di ossigeno a tutte le cellule, anche nelle aree più “remote” dell’organismo, raccogliendo poi i prodotti di scarto per veicolare agli organi incaricati di smaltirli.

Il caldo fa dilatare le pareti dei vasi che perdono elasticità e il sangue diventa più denso e vischioso favorendo edemi, stasi circolatoria e processi di sfiancamento venoso, con conseguente formazioni delle varici.

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche

Per capire meglio che cosa c’è all’origine di queste patologie ecco, per sommi capi, come funziona l’apparato cardio-circolatorio.

Le arterie, come già abbiamo detto, sono dei grossi vasi e trasportano  dal cuore a tutto l’organismo il sangue ossigenato. Esse originano tutte dalle due grandi arterie che partono dal cuore e che sono l’aorta e l’arteria polmonare (quest’ultima nutre i polmoni tramite i capillari).

A sua volta l’ aorta si ramifica nelle seguenti arterie:

  • Carotidi che risalgono al cervello
  • Aorta addominale che raggiunge stomaco, fegato, milza, duodeno e pancreas
  • Aorta iliaca e scende all’intestino

Vista l’enorme importanza di questi vasi nel nostro organismo bisogna cercare quanto più possibile di rendere sempre pervio il lume delle arterie, quindi fare scorrere il sangue senza rallentamenti.

L’ aterosclerosi, uno dei disturbi tipici delle arterie, origina da un eccessivo deposito di colesterolo sulle pareti arteriose che rende difficoltoso il passaggio del sangue e la relativa ossigenazione di organi vitali come il cervello.

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche

Si rischia così ipertensione, infarto e ictus. In più, se un frammento della placca di grasso si stacca, si può andare incontro anche a trombosi.

Ma vediamo quali sono i rimedi naturali che agiscono sulle arterie

  • Vischio: previene la vasodilatazione

Il vischio è particolarmente efficace sul sistema circolatorio per la sua ricchezza in principi attivi come proteine (viscotossina e lectina), flavonoidi, polifenoli e polisaccaridi che “puliscono” le arterie, prevengono la vasodilatazione e migliorano la aterosclerosi

Come assumere il vischio:

Prepara una tisana con una miscela a base di:

  • 03 g di foglie di visco,
  • 20 g di biancospino,
  • 10 g di foglie di arancio

metti in infusione per 10 minuti un cucchiaio del preparato in una tazza d’acqua bollente, si filtra bene ed è di 2 tazze al giorno lontano dai pasti

N.B.: il vischio deve essere usato sotto il controllo del medico

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche

  •  Corbezzolo: protegge le coronarie

Le foglie e la radice del corbezzolo sono ricche di antiossidanti, abbassano la pressione e riducono i rischi di danni alle coronarie. Il decotto di radici e si usa contro l’arteriosclerosi, per i disturbi circolatori peggiorati dal caldo e per ripulire le arterie dai depositi di colesterolo.

Come assumere il corbezzolo:

Prepara un decotto con una miscela a base di:

  • 20 g di foglie di corbezzolo,
  • 20 g di foglie di rovo

metti in acqua fredda un cucchiaio della miscela e lascia bollire 5 minuti in una grande tazza di acqua. Lascia in infusione per 10 minuti, filtrare bene e bere 2 tazze al giorno. Questo decotto è efficace anche contro le flebiti e le varici

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e cura delle varici e delle gambe stanche

  • Ginepro: fluidifica il sangue

Per un’azione rivitalizzante sulle pareti arteriose e per fluidificare il sangue, un ottimo rimedio è rappresentato dal ginepro. Si può usare in cucina aggiungendo le sue bacche ha carne e pesce cotti al forno (così non si assorbono troppi grassi), oppure si può impiegare sotto forma di olio essenziale per un massaggio serale alle gambe.

Come effettuare il massaggio:

miscela 3 gocce di olio essenziale di ginepro in un cucchiaio di olio di germe di grano e applicalo sulle gambe partendo dalle caviglie e risalendo dal basso verso l’alto

  • Pomodoro: evita i trombi

Secondo una recente ricerca giapponese della Kyoto University, pubblicata sulla rivista “Molecular Nutrition & Food Research”, il pomodoro consumato con la buccia aiuta a mantenere il sangue fluido e a prevenire l’occlusione delle arterie. Il merito sarebbe di una sostanza, (io la scrivo solo a scopo informativo, ma è difficile anche a scriverla) l’acido 9 oxo-otta-deca-dienoico, che è capace di ridurre i livelli di grassi e scorie circolanti nel sangue.

Leggi l’e-book gratuito che ho scritto per avere maggiori informazioni sul Protocollo Terapeutico prevenzione e la cura delle varici e delle gambe stanche

Un caro e cordiale saluto

Curiamo le varici: Ma... non dimentichiamoci delle arterie!

P.S. 1: sono in vendita delle guide di dietologia il cui scopo è quello aiutarti a perdere il peso in eccesso senza andare incontro a problemi di salute e, a non riprendere più i chili che hai perso. Leggi la pagina di presentazione

P.S. 2: isciviti gratuitamente alla Newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità, le promozioni, gli sconti e i bonus che riceverai direttamente nella tua casella di posta. Qualora non dovessi ricevere le email in modo costante controlla nella casella dello “Spam”

P.S. 3: sei benvenuto/a a lasciare un commento/domanda nel Form che trovi alla fine dell’articolo oppure scrivimi a questo indirizzo di posta: info@lanaturadelbenessere.it

P.S. 4: puoi liberamente consigliare di leggere questo articolo a quelle persone che tu pensi possano essere interessate a questo argomento

 

Category: Varici

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*